La scelta di Fabo

Spread the love

La scelta del dj Fabo, di morire attraverso il suicidio assistito in una clinica svizzera, riapre il dibattito politico sul fine vita. Da mesi un disegno di legge sul testamento biologico è fermo in Parlamento. Mentre nel PD i candidati alla segreteria sono alle prese con numerose iniziative in ambito locale per farsi conoscere dagli iscritti e simpatizzanti del partito, prima uscita pubblica di Pier Luigi Bersani dopo la scissione con i dem.

“Basta con questa manfrina. Noi della Lega Nord un candidato ce l’abbiamo già e si chiama Matteo Salvini”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, risponde all’endorsement di Silvio Berlusconi che oggi lo ha indicato come possibile candidato premier di una coalizione di centrodestra alle prossime elezioni. “Se qualcuno pensa di mettere zizzania nella Lega facendo nomi, ha sbagliato a capire. Perché, a differenza degli altri, noi siamo una squadra”. E’ la risposta seccata del segretario della Lega, Matteo Salvini.

Questi alcuni degli argomenti trattati da Donato Bendicenti con i suoi ospiti: Edoardo Fanucci (Pd), Nicola Fratoianni (Sinistra italiana) e Marco Conti (Il Messaggero).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *