La condizione necessaria

Al via il G20 ad Amburgo tra manifestazioni e proteste. Il bilancio, non ancora definitivo parla di 159 feriti tra le forze dell’ordine e almeno 100 tra i manifestanti. Migliaia di black bloc che ha seminato caos e disordine. La prima giornata del Summit sarà ricordata anche per il primo faccia a faccia tra Donald Trump e Vladimir Putin. “E’ un onore incontrarla” ha detto Trump, all’inizio, stringendo la mano di Putin. “Sono lieto di vederti di persona e spero che la nostra riunione porti risultati”, la risposta del presidente russo. Un pensiero al nostro paese è stato rivolto, al suo arrivo ad Amburgo, dal presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk in merito alla crisi dei migranti: “l’Italia può contare sull’aiuto dell’Europa in ogni dimensione, ma questo non può significare una maggiora apertura delle porte dell’Europa all’immigrazione illegale”. E sulla crisi migranti è tornato anche il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni che in una pausa dei lavori ha ricordato come l’Italia continui a fare la sua parte nei salvataggi in mare ma non c’è “una capacità illimitata di accoglienza” e che nonostante tutti si dimostrino molto solidali con il nostro Paese questa “grandissima solidarietà” fatichi poi “a tradursi in fatti concreti”. Questi alcuni degli argomenti che Donato Bendicenti affronta con i suoi ospiti: Walter Verini (Pd) e Elena Centemero (Forza Italia).