Tempi supplementari

Spread the love

Il presidente della Repubblica concede più tempo al Movimento 5 Stelle e Lega. I due partiti sentiti separatamente dal Capo dello Stato ne hanno fatto richiesta perché dice Luigi Di Maio “stiamo scrivendo un contratto di Governo non di locazione, serve tempo, il premier non c’entra nulla”. Stesse motivazioni per Matteo Salvini: “Stiamo discutendo anche animatamente sulla nostra idea di Italia, non stiamo questionando sui nomi”. “Il governo parte se può fare le cose”, aggiunge il leader della Lega. Entrambi hanno deciso di consultare la base. Puntata speciale della Bussola dedicata al nuovo giro di consultazioni al Quirinale. Ospiti di Donato Bendicenti: Luigi Marattin (PD), Maurizio Gasparri (Forza Italia), Massimiliano Panarari (comunicazione politica Università Modena-Reggio Emilia) e Tobias Piller (corrispondente Frankfurter Allgemeine Zeitung).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *