A breve termine

Il capo dello Stato Sergio Mattarella ha conferito a Carlo Cottarelli, ex-commissario per la spending review, l’incarico di formare un nuovo governo. Cottarelli dopo aver accettato l’incarico ha affermato di voler presentare il suo programma alle Camere che porterebbe il paese al voto a inizio 2019, “in assenza di fiducia – ha aggiunto – il governo si dimetterebbe immediatamente e il suo principale compito sarebbe accompagnare il paese a elezioni dopo il mese di agosto”. Dura la reazione di Cinquestelle e Lega. Di Maio parla di impeachment per il presidente della Repubblica e alleanza con la Lega anche alle elezioni. Il leader leghista avverte Berlusconi: “Se vota Cottarelli salta l’alleanza”. Intanto l’Europa resta in attesa e la cancelliera Merkel avverte: collaboriamo con tutti, ma rispetto per i principi dell’eurozona. In attesa di conoscere la lista dei ministri che il premier incaricato presenter√† al Capo dello Stato, Donato Bendicenti fa il punto con i suoi ospiti: Paolo De Castro (PD) e Raffaele Fitto (Noi con l’Italia).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *