La bussola, puntata del 19 aprile

Spread the love

A dieci giorni dal fermo di Gabriele Del Grande in Turchia, le autorità italiane si stanno muovendo per ottenere il rimpatrio del giovane giornalista. “Il vice console italiano ad Ankara e il legale turco di Gabriele Del Grande sono andati nel carcere dov’è detenuto il giornalista italiano, ma le autorità turche gli hanno impedito di vederlo”. A diffondere la notizia è il presidente della Commissione per i Diritti umani Luigi Manconi che ha avuto un colloquio telefonico con l’avvocato di Del Grande. “È indispensabile – ha aggiunto Manconi – una mobilitazione a cui stiamo dando vita. È necessaria una stretta alleanza con le istituzioni per restituire Gabriele alla libertà”. In Francia, a pochi giorni dalle elezioni presidenziali, proseguono i comizi elettorali in un clima teso per via della minaccia terrorista. E in tema di elezioni, dopo l’annuncio a sorpresa di ieri, la premier britannica Theresa May ha incassato il sì del Parlamento alla proposta di tenere elezioni anticipate, l’8 giugno. Sul fronte della politica interna, nell’Aula di Montecitorio si discute di testamento biologico. Approvata la norma contro l’accanimento terapeutico per i malati terminali, considerata da molti il cuore del provvedimento. Questi alcuni temi dibattuti da Donato Bendicenti e i suoi ospiti: Federico Gelli (Pd), Stefano Candiani (Lega Nord) e Ferdinando Nelli Feroci (presidente IAI).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *