Rimandati a primavera

Spread the love

Lettera della Commissione europea all’Italia sui conti pubblici. Fonte primaria di preoccupazione per Bruxelles è il “persistere dell’elevato debito pubblico” per questo si riserva di effettuare una nuova valutazione a primavera 2018. Per il vicepresidente Valdis Dombrovskis: “è cruciale che – l’Italia – adotti la manovra 2018 senza annacquare le sue disposizioni principali” e che venga attuata “in modo rigido per centrare uno sforzo strutturale di 0,3% del PIL”. Fonti del Ministero dell’Economia rassicurano che non sarà necessario ricorrere ad ulteriori interventi. Si è conclusa a Strasburgo l’udienza sul ricorso presentato da Silvio Berlusconi contro la decadenza da senatore e l’ineleggibilità, in base alla legge Severino. Per la decisione però ci vorranno diversi mesi. In Italia, Mdp e Sinistra Italiana sanciscono la rottura del dialogo col Pd per un’intesa del centrosinistra in vista delle elezioni. Questi alcuni dei temi dibattuti da Donato Bendicenti e i suoi ospiti: Matteo Mauri (PD) e Nicola Molteni (Lega Nord).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *